Era dalla mazza d'oro 6 di Fano 2011 che il team piccante non si presentava ad un torneo in formazione ufficiale. Purtoppo per questioni lavorative, Matteo era impossibilitato ad avere fine settimana liberi da dedicare al polo. Ma questa volta eccoci tutti presenti all'appello Milanese dell'ormai classico torneo al Leoncavallo. Al via presenti 24 team, molti stranieri. E' innegabile, il livello europeo è superiore a quello Italiano anche dei team nostrani più forti quindi gli occhi anche in questo torneo sono proprio puntati sulle squadre straniere. Vederli giocare o addirittura giocarci contro è affascinante e di sicuro insegnamento, ogni volta scopri cose fattibili con mallet pallina e bici che prima pensavi fossero solo movimenti da cartone animato.
La formula del torneo era un classico tre gironi da 8 squadre delle quali le prime 5 classificate si sarebbero aggiudicate uno slot per il girone a doppia eliminazione della domenica. Noi eravamo nel secondo girone, quello denominato "risotto alla milanese". Il "giro di vite" milanese sul rispetto degli orari ha fatto si che noi iniziassimo a giocare con solo un ora di ritardo sul previsto e nel polo è già un buon traguardo. Al primo round ce la vediamo con i Bloody bears. Martina in porta è molto attenta e pronta, io e Matteo partiamo un po' legnosi visto il troppo tempo senza giocare assieme. per me è anche il primo torneo con il nuovo telaio Faggin e sopratutto utilizzando i pedali con gli attacchi.

Il fondo del leoncavallo sembra più scivoloso del solito e rallenta le ripartenze. Proviamo almeno a difendere puntando su qualche distrazione degli avversari per tentare qualche timidio contropiede ma è tutto inutile tiriamo poco ed in difesa Ovi mi porta dove vule lui il 5 a 0 non mente. La seconda ci fa incontrare con i Kill crabs di Longa (giocatore Fanese che ha giocato in squadra con noi al torneo del BFF), la partita è abbastanza equlibrata, loro giocano da meno di noi ma si allenano con Tommy e Jack (crabs ex malaforca) e questo fa la differenza. il loro punto forte è il tiro cosa che continua a mancare a noi ed è proprio con una legnata di Longa che sbloccano il 2 A 2 portandosi in vantaggio per 3 a 2. Risultato poi da loro difeso con i denti fino al fischio finale.

Ora temiamo l'assalto dei torinesi sloppy, dalla partenza si vede che questa volta se ci organizziamo per bene possiamo farcela. Dopo poco più di un minuto Matteo insacca un bel goal in diagonale dalla fascia sinistra che replica quasi fotocopiandolo dopo pochissimo. Siamo in vantaggio per 2 a 0 e ci galvaniziamo quindi cominciamo a pressare. Martina in porta ci salva almeno un paio di volte dall'incursione dei Erik, una volta con una buona uscita in anticipo su un suo contropiede. Loro accorciano le distanze ma io rubo palla a centrocampo e in contropiede mi trovo solo davanti al portiere, tocco appena ed infilo la palla sotto il suo carro e siamo 3 a 1 sembra che ce la si possa fare. Io e Matteo riprendiamo fiato e difendiamo ma per la seconda volta i torinesi accorciano le distanze portandosi sul 3 a 2. Se vogliamo agguantare questi tre punti dobbiamo insistere e bravo Matteo a bloccare Erik mentre io rubo nuovamente la palla e parto in contro piede. Questa volta il mio tiro viene intuito da Sciambola che tocca la palla ma non riesce a fermala ed è il 4 a 2 che ci teniamo stretto fino al fischio finale. Siamo felici e brindiamo con una birretta stra meritata!

il 4° round ci vede alle prese con i nostri "cugini" corsichini del Fruit Team. Qui ce la possiamo giocare ed è la partita che può decretare o la nostra o la loro esclusione dalle fasi finali. Allenandoci tutti i mercoledì con loro ci conosciamo bene e quindi ci mettiamo tutti la giusta grita. La partita è ben giocata da entrambi i lati ma inizialmente siamo noi ad avere la meglio. Siamo 2 a 0 e forse ci siamo rilassati troppo lasciando scoperta Martina in porta che nonostante delle buone parate subisce un goal. 2 a 1 e la situazione non si sblocca fino a quando succede quello che non dovrebbe. Matteo perde palla a causa della caduta della catena nello stesso momento io scontrandomi con Teo faccio "piede", vedo Teo e Pier tornare verso la loro metà campo e Fresco in possesso di palla fermo nella nostra parte di campo quindi penso nel fair play visto il nostro "guasto tecnico", perciò non mi occupo della partita non andando a tappare dirigendomi invece verso Matteo per dargli un aiuto con la bici ma nel frattempo qualcuno da fuori ha gridato "no fair play" e Fresco preso dalla foga tira in porta con martina distratta ed insacca il 2 a 2. Ovviamente Martina si arrabbia, sistemato il guasto alla bici di Matteo ricominciamo a giocare, il pareggio poteva anche starci, ma siamo tutti e tre arrabbiati per aver preso un gol così e Teo... approfitta e tira una delle sue minelle sotto il carro... 3-2 cisarebbe tempo per recuperare, ma non ce la facciamo e finisce con un'amara sconfitta una partita dove il pareggio sarebbe stato il risultato veritiero. (n.d.r. Fresco tu sai già che ti verrà rinfacciato e ricordato ogni mercoledì di allenamento a Corsico per almeno tutto il prossimo anno)

L'ultima patrita dovendola giocare con i Bisons potremmo perderla a tavolino conoscendo la loro netta superiorità ma entriamo in pista e giochiamo una buona partita nonostante il 5 a 0 finale. Non dico che li abbiamo fatti sofrire ma per gli oltre otto minuti di gioco abbiamo fatto del nostro meglio per chiudergli le strade verso la nostra porta.

Questa volta la domenica mattina possiamo dormire. Ovviamente non siamo tra le qualificate per la doppia eliminazione e ci godiamo l'ospitalità della mamma di Martina ed il suo buon spezzatino. Al leoncavallo ci andiamo nel pomeriggio per vederci le fasi finali. Dando uno sguardo al tabellone, i pronostici non vengono smentiti.
Nel winner bracket stanno avanzando inesorabili tutte le squadre straniere mentre anche le più titolate Italiane finiscono man mano nel loser. Analfabeta e Crabs ci provano con denti e chele ma non possono nulla rispettivamente contro Speedy Gang Bang e Bisons. Già dalle semifinali le partite si fanno molto interessanti.
La partita rubik's cube contro i bisons è fisica al punto giusto forse con qualche esagerazione del "solito" Dody che viene rihiamato dall'arbitro ma molto equilibrata. I rubik's sono molto veloci sfruttando i contropiedi di Sapo mentre la porta dei bisons sembra essere inespugnabile per l'utilizzo della "raclette" come sistema di parata. Ma è la precisione di gioco e passaggi proprio degli Ungheresi Bisons che ha la meglio riportandoli nel winner a disputarsi la finale con i Lionesi "2 spritz e 1 Vegano". Arrivando dal loser i bisons devono vincerne due per aggiudicarsi il torneo e con non poca fatica la prima la vincono. Ora ce la dovranno mettere tutta per vincere la bella ma con qualche sfortuna ed un infortunio alla mano di uno di loro devono lasciare il passo ai Lionesi che si aggiudicano per la seconda volta consecutiva un torneo Meneghino.

Come sempre ottima l'organizzazione di Milano Bike polo e sempre stupenda l'accoglienza del leoncavallo con la sua cucina tre spanne sopra molti ristoranti rinomati e a prezzi stra popolari. Unica pecca la temperatura della sala del campo che rendeva più "freddo" tutto il tifo che cercava di mantenere una temperatura ottimale rifugiandosi nella sala mensa o davanti al caminetto nella zona lettura.

Ringrazio i miei compagni di squadra Martina e Matteo per avermi fatto molto divertire in questo torneo nella speranza che Matteo possa partecipare ad altri tornei con noi in futuro. Credo che se giocassimo più tempo assieme e con più costanza potremmo raggiunere buoni risultati. Fortunatamente sembra che a breve riusciremo ad avere un campo nella nostra città dove incontrarci e giocare rendendo tutto più possibile.

 

vincitori the good fellas milano

Il nostro risultato è ben immaginabile ma non posso esimermi dal resoconto di questo bel torneo di "mini" bike polo al quale il team piccante ha partecipato. Come da tradizione abbiamo dovuto fare "campagna acquisti" per avere un terzo giocatore per poter partecipare. E questa è la prima causa di una nostra crescita di livello pari a zero. Non che i giocatori che si sono alternati non siano stati all'altezza, tutt'altro, ma si sa bene che in un gioco di squadra una grossa parte dei risultati è data appunto dall'affiatamento di tutti componenti del team e se ogni volta un terzo della formazione viene cambiata è dura trovarsi negli "schemi" e posizioni in campo. Ha giocato con noi Longa, un ragazzo dell'ottimo "vivaio" Fanese e si capisce subito vedendolo in campo che gioca e si allena con Jack e Tommy!
Per la prima volta da quando partecipiamo ai tornei ci capita di giocare nel girone del pomeriggio. Sulla carta sembra per noi quello più duro essendo noi l'unica squadra al nostro livello ma si sa che giocando contro i più forti si può solo imparare.
La mattina la passiamo quindi a tifare per i nostri cugini del Fruit team e BeeBeeP (pilopolo in versione -Taglio +Smoka).
Come da tradizione polistica gli orari vengono abbondantemente sforati e noi cominciamo a giocare passate le 16. Si parte subito in salita con una Milano Alfa sempre veloce nonostante i campi decisamente piccoli (le colonne interne dell'ex Ansaldo non permettevano sviluppi differenti). Io e Longa è la prima volta che ci vediamo e sopratutto che ci troviamo in pista a giocare assieme e non riusciamo a costruire e concludere una azione. Totale tiri in porta ZERO! Risultato scontato: 5:0. Con le Prugne la situazione non cambia poche azioni e tiri in porta quasi nulli. Risultato 5:1 con goal di Longa. Nella partita con i Rockets siamo ancora troppo poco "affiatati" ma in difesa cominciamo a girare bene facciamo qualche buon blocco e considerando la squadra che abbiamo di fronte è già tanta roba ma nel settore d'attacco ci lasciano arrivare veramente poche volte... altro 5:0. Contro i Bloody Bears siamo ancora troppo confusionari e Ovi ci punisce a ogni contropiede 4:1. Io e Longa con il pasare delle partite cominciamo a conoscerci e non trovarci più sovrapposti nelle stesse posizioni riuscendo in qualche scambio ben fatto ma davanti alla porta continuiamo a soffrire. Con i Tafalt è 4:0. Con i milanesi PiGreco entriamo concentrati e partiamo bene con un goal di vantaggio per noi. La partita risulta equilibrata anche se loro si allenano molto con i Milano Alfa e Milano Beta. Per un bel periodo rimaniamo sul 2 a 2 anche grazie a dei miracoli de lamartinz in porta che anche quando in un momento (forse anche più di uno) io e Longa l'abbiamo lasciata sola perchè in "piede" ha fatto l'imprevedibile. Ad un certo punto mentre andavo a tappare dopo un piede vedo anche Longa fuori e due dei tre milanesi sono a fare gli squali attorno alla porta e mi son detto: "bhè questo è goal sicuro!" ma poi ho sentito la parata secca e la gente fuori applaudire lamartinz ho cercato di tornare al volo ma il rimpallo era di nuovo sulla mazza PiGreca ma anche il secondo tiro viene intercettato dalla ruota di Marti, io e longa ci ripiazziamo in difesa ma parte l'essesimo tiro insistente nello specchi della nostra porta e questa volta è con il mallet che lamartacinesca spazza!!! Ma ad un certo punto il goal che non vorresti mai vedere. Palla che batte sulla mazza di Longa in difesa davanti a lamartinz, si alza di una decina di centimetri giusti giusti per scavalcare la testa del mallet e rotolare lentamente oltre la linea di porta. E' 3:2. Ultima partita del girone ce la "giochiamo" con i Million of dead Cops che non sono altro che i Tiger con Punch in sostituzione di Tobia assente per impegni lavorativi. Sappiamo che non abbiamo nessuna speranza ma contro di loro ci piace sempre giocare perchè sapendo di batterci a mani basse giocano sempre in maniera più pulita in modo da lasciarci anche qualche spazio che ci permette di imparare molto dalle loro "mosse". Cercano anche di farci goal di sponda sfruttando il campo ristretto (soli 10mt) ma almeno questo non glielo concediamo. Cotti a puntino anche per essere stati tutto il giorno chiusi in un capannone ed aver finito più tardi del previsto ci saltiamo il party del BFF e rincasiamo verso le 22.30.
Nel bracket a doppia eliminazione come prima squadra dovremmo farci lo spareggio con i bergamaschi "sorelle materasso" che come noi hanno perso tutte le partite del loro girone. La cosa non può che farci piacere, per il fatto che per una volta non si parte in battuta ai mille all'ora e ce la possiamo giocare ad armi pari. Purtoppo per problemi non si presentano e quindi rifatto il bracket ci ricapitano i Million of dead Cops che ci fanno girare come trottole e ci puniscono come sempre 5:0. Nel loser ci aspettano i polipolo che arrivano belli nervosi dopo la partita contro il Reparto Pista persa al golden goal potremmo giocarcela e decidiamo di fare molta difesa e ripartire solo quando gli spazi ce lo consentono ma questa volta lamartinz in porta fa qualche piede di troppo aiutata da qualche spallata di troppo e si innervosisce prendendo gol che in altre situazioni avrebbe parato 5:2 game over! Il resto sono birre e panini! Nel pomeriggio il torneo ha fatto una pausa per consentirci di assistere alla Red Hock Criterium (velodromo Urbano). Gara emozionantissima ed adrenalinica.
Il torneo non ha riservato troppi colpi di scena portando in finale i mai sconfitti "MalaBananaFuckers" contro i funamboli francesi di Lione "3 spritz SVP" La partita è ricca di azioni da manuale con scambi secchi e precisi. Tra acrobatici pallonetti di un sempre ottimo Sapo e le minelle di "Morgan" forti al punto da rompere pologuard e raggi di Sapo. La prima sfida finisce 5:3 per i francesi ai quali tocca vincerne un altra contro la squadra del triangolo Ginevra-Vicenza-Roma. Lo spettacolo è ancora molto. A bordo campo non c'è più uno spazio per vedere la partita, ci sono anche molti curiosi attirati da questo "strano" sport. Il tifo è alto e ben ditribuito tra le due squadre! 321 polo... emozioni urla il gioco dei francesi mi piace molto, duro e pulito al tempo stesso. Fino al 2 a 2 tengono testa a dei MalaBananaFuckers carichi come non mai ma appena abbassano la guardia Lorenzo non perdona ancher se in certi casi si rivela troppo solista ma la tattica è dalla sua e chiude 5:2! Morgan si merita tutto il telaio 12 messo in palio come miglior giocatore. Feste saluti e pronti a tornare a casa nella speranza di riuscire ad avere molte più occasioni per allenarci e con la ripromessa di andare qualche volta a giocare al Leoncavallo con i milanesi perchè finchè non si gioca con squadre di livello superiore non si potrà mai migliorare!
Una cosa che ho imparato molto da queste due giornate è che il tifo ed il sostegno esterno sono di grande aiuto per la concentrazione ed il morale specie se non è dei soliti amici che già conosci. Un ragzzino che avrà avuto 11/12 anni (forse meno) si è preso a cuore il team piccante. Non chiedetemi perchè abbia puntato sul "cavallo zoppo" ma la cosa ci ha fatto molto piacere. Era bello sentirlo a bordo campo tifare per noi e soffrire quando subivamo in difesa e poi sentici chiedere dopo quanto avremmo giocato la partita successiva per poterci venire a vedere e tifare! Grazie mille ragazzino spero che tu ti sia divertito!

Ottimo fine settimana quello dell' I bike it di Bergamo.
Una due giorni a tema biciclete con escursioni, mercatino, grazielliadi e naturalmente un bel torneo di bike polo gestiro e organizzato dai cugini del "Rosolino Pilo".
Noi questa volta eravamo iscritti come frutto piccante, giocando con noi per la terza volta Pier del Fruit team abbiamo voluto rendere omaggio a corsico!
Come da copione ci è toccata la primissima partita del torneo, sabato mattina, appena ci siamo resi conto abbiamo tentato di toglierci i segni del cuscino dalla faccia con caffè e torta, ma non è servito a molto e abbiamo rimediato un sonoro 5-0 contro i Milano Z (Danka, Matteo, Truffa).
Con i Pilo Polo (una delle tre bergamasche) già rivelazione a Catania comincia a vedersi un po' del nostro gioco, ma riusciamo a fare solo due reti, mentre il Pilo concretizza ben 5 gol!
Ci tocca poi la squadra che sulla carta risulta... favorita: sono i Pecombert, squadra italo francese con Flore, Salvo e Martin e infatti con una partita flash durata poco meno di 3 minuti ci propinano 5 reti e via!
Le ultima due partite della giornata sono con le altre due squadre di Bergamo, entrambe alla nostra portata.
Pier con la sua professionalità riporta l'equilibrio nella nostra squadra dopo un'incomprensione nella partita precedente tra me e lamartinz ed entriamo in campo carichi.
In battuta faccio un liscio tremendo che i rosolino sfruttano per fare subito un gol, che però sarà il loro unico gol, facciamo un buon gioco e riusciamo a portare a casa la vittoria per 4-1. Risultato subito festeggiato con l'ennesima birretta fresca!
E' la volta dei "polo Seduto" che hanno battuto i Pilo, quindi potrebbe essere una partita ostica e infatti dopo un nostro vantaggio iniziale si va al pareggio, ma noi ci crediamo e facciamo un altro gol... vinciamo 4-3 con un bel gioco e la soddisfazione di aver conquistato il nostro personalissimo record: 2 partite vinte nel girone!!!
Le partite del girone del pomeriggio ce le perdiamo quasi tutte perchè io e Pier stufi di non vincere mai a Bike polo ci proviamo anche con le grazielliadi e se non fosse stato per la graziella che abbiamo usato per parteciparvi (piccolissima con ruote da 16") ed il costume studiato e realizzato all'ultimo minuto non avremmo vinto nulla nemmeno li ma che divertimento assoluto!!!
Finito anche il girone del pomeriggio ci si abbandona alle costine e salamelle per i carnivori e cous cous e formaggio per i vegetariani il tutto abbondantemente bagnato da birra ghiacciata!
La domenica si devono recuperare tutte le partite delle due squadre (rode e TAM) che non hanno potuto essere presenti durante i rispettivi gironi. Anche questa volta ci tocca giocare per primi nel nostro girone ma i Rode sono nettamente superiori per velocità e gestione campo e sono belli incazzati per il guasto al cambio della macchina al casello di Bergamo.
Riusciamo non sappiamo come a resistere quasi 8 minuti prima del sonoro 5 a 0.
Fatta la classifica generale ci capita come prima squadra da affrontare un reparto pista che nel girone ha fatto vedere di cosa è capace. Cerchiamo di giocarcela, difendiamo bene, lamartinz fa dei miracoli in porta facendo "innervosire" Gio' che ci prova in mille modi ma la palla non ne vuole sapere di oltrepassare l'ostacolo martinz che si prodiga anche in un uscita miracolosa salvandoci dal 5 goal finendo così 4 a 1 per i torinesi!
Siamo nel loser e con noi finiscono i rosolino. Li abbiamo già affronati e battuti nel girone ma nel bike polo è sempre un terno al lotto. Loro attaccano subito per rifarsi della prima sconfitta ma dopo uno sbando iniziale anche io e Pier iniziamo ad intenderci e riusciamo a batterli nuovamente con risultato di 4 a 2.
La sorte è beffarda e nel turno successivo incontriamo nuovamente i Rode. Sappimo che sarà durissima ma entriamo carichi e facciamo il nostro gioco. Rispetto alla precedente partita contro di loro riusciamo a gestire qualche bella azione e con un bel contropiede e porta incautamente sguarnita Pier insacca il goal dell'incredibile uno a zero per noi. Ma non c'è storia loro sono ovunque ed intercettano quasi ogni nostro passaggio e ci rifilano subito un paio di goal con dei tiri a mezza altezza imprendibili. Creiamo una bella azione e Pier mi fornisce un assist memorabile filtrante in diagonale che io riesco a stoppare ed infilare sotto il carro del portiere è un applauso unico inaspettato ma non basta per vincere la partita i rode spingono sui pedali e noi cerchiamo di resistere e difendere. Finisce 4 a 2 con nostra piena soddisfazione e diversi complimenti da parte di tutti! Siamo fuori!
Rivelazione di questo torneo sono stati i Milanesi Pi greco che dopo una non brillante prestazione nel girone (zero punti all'attivo) eliminano dal loser bracket i reparto pista che invece nel gorone hanno fatto vedere un ottimo gioco. In questa partita si è visto un Gio' lento come non mai e Erick demotivato e poco aggressivo sulle palle a differenza del suo solito... peccato.
In finale ci arrivano i pecombert favoriti sulla carta fin dall'inizio ed un Milano Z tosta con un Danka inarrestabile. Finale piena di fermi causa guasti meccanici con addirittura il telaio della bici di Salvo Spezzata in due dopo uno scontro (se non ricordo male con Matteo). I pecombert arrivano dal loser e non gli basta vincere la prima partita per aggiudicarsi il trofeo e così si gioca la seconda ed anche questa volta fermano i Milanesi a due goal segnandone 5 ed il trofeo vola a Lione!!!
Ogni toneo ha una storia a se ma tutti sono legati dalla spettacolare follia dei polisti, ogni volta le amicizie si rinforzano e gli aneddoti si moltiplicano. L'impegno degli organizzatori è sempre alle stelle, la comunità bergamasca (fortunati loro) è numerosa e sono quindi riusciti ad organizzare un ottimo evento. Un doveroso ringraziamento va a Sani e Cristina per aver ospitato il team piccante al completo e per aver fornito "il pasto più importante della giornata" (la colazione) ai miei due compagni di squadra rendendoli forti e scattanti proprio come nelle migliori famiglie del mulino bianco!!!
Grazie a tutti!

per vedere i risultati delle partite:
Girone del mattino
Girone del pomeriggio
Bracket doppia eliminazione

Le foto del torneo le potete vedere cliccando QUI

 07 08 luglio 2012 3bale

Anche questo campionato italiano ha confermato che allenamento, costanza ed una buona comunità di giocatori siano la parte fondamentale di una crescita a livello di risultati.
Risultati che noi come team piccante continuiamo a non avere proprio per l'assenza della possibilità di effettuare allenamenti costanti vista la continua assenza di un campo a Vercelli e provincia, caasa che non ci aiuta nemmeno nella ricerca di nuove persone potenzialmente interessate a provare a praticare questo sport ampliando la comunità vercellese.
L'IHBPC2012 si è svolto nella bella cittadina di Chianciano Terme nei colli senesi! I dubbi iniziali sull'organizzazione causati da una scarsa comunicazione per torneo sono stati subito smentiti da un'organizzazione degna dell'evento. I ragazzi di Chianciano non hanno fatto mancare nulla a tutti noi polisti, eranvamo ben sostenuti da brioches, panini e vino a volontà per non dimenticare le ottime scelte delle location per le sistemazioni dei pernottamenti e la cena. I campi erano buoni e con delle sponde autocotruite stupende. Il campo all'esterno era decisamente più faticoso di quello al coperto sia per il clima decisamente sopra le medie sia per la superficie non molto regolare.
Le nostre 5 partite le abbiamo giocate ben al di sotto delle nostre capacità. Non che ci aspettassimo grandi risultati visto il nostro poco allenameto, ma rispetto al torneo di Milano eravamo molto più legati e soprattutto nelle prime due partite eravamo lenti e come sempre per nulla efficaci sotto porta. Ringrazio immensamente Pier per aver partecipato con noi in questa bella avventuta.
In gioco c'erano i 5 slot per entrare di diritto nel campionato Europeo e 2 slot per la WC per cercare di conquistarsi con altre 18 squadre uno dei 3 posti ancora disponibili per l'EHBPC2012.
Entrambi i due team Milanesi hanno giocato sotto tono finendo la doppia eliminazione alle prime due partite classificandosi 9 a parimerito. Aspettavo di vedere il gioco dei catanesi Bike Pollo e devo dire che stanno cercando di cambiare il loro stile difensivo stando un po' più alti di come li avevo visti a Fano ma devono ancora perfezionarsi ma so che già dal prossimo torneo vedremo le differenze. Grossa rivelazione per me sono stati i Padovani Rode che già nel loro girone battono tigers e milano alfa, nelle fasi finali si conquistano il 6 slot per gli Europei! Mi piace sempre di più il gioco dei BAM e la crescita netta dei seagulls. Non si smentiscono Tigers e Malaforca nuovamente in finale assieme. Questa volta con i Fanesi provenienti da un loser braket ipegnativo che li porta in finale visibilmente affaticati. Nonostante l'espulsione per 30 secondi di Mattia i Tighers tengono il ritmo e chiudono la partita sul 5 a 2 e portano a casa il trofeo.
Dopo i vari tornei ai quali ho partecipato sto vedendo molti cambiamenti di gioco ed una cosa che ho notato è l'innalzamento generale della qualità di gioco e la riduzione della distanza tra le squadre.
Devo fare un grosso complimento a tutti i team Veneti che hanno dimostrato come una numerosa comunità ben strutturata e costante crei i suoi frutti positivi piazzando 3 squadre nelle prime 5 classificate.
Noi abbiamo concluso al 10° posto del nostro girone

Classifica Finale:

1st - Tigers
2nd - Malaforca
3rd - Rockets
4th - Seagulls Rc
5th - Bam Rc
6th - Rode
7th - Bloody bears
7th - Reparto Disagio
9th - Milano Alfa
9th - Bike Pollo
9th - Milano Beta
9th - Prugne RC

Per vedere tutti i risultati delle partite delle due giornate cliccate QUI
Le foto saranno le trovate QUI

IHBPC2012-Tigers

IHBPC2012-iltrofeo